La Piazza delle Stelle
La Piazza delle Stelle
Home | Profilo | Registrazione | Argomenti attivi | Membri | Cerca | FAQ
 Tutti i forum
 Chiacchiere in piazza
 Sulla fantascienza e gli altri generi
 telefilm di FS in corso

Nota: Devi essere registrato per inserire una risposta.
Per registrarti, clicca qui. La registrazione e' gratuita.

Dimensioni dello schermo:
Nome utente:
Password:
Metodo di formattazione:
Formato: GrassettoCorsivoSottolineatoBarrato Allineato a sinistraCentratoAllineato a destra Separatore orizzontale Inserisci collegamentoInserisci e-mail Inserisci codiceInserisci citazioneInserisci elenco
   
Messaggio:

* HTML NON attivo
* Forum Code ATTIVO
Faccine
Sorriso [:)] Grande sorriso [:D] Figo! [8D] Arrossisco [:I]
Linguaccia [:P] Cattivo [):] Occhiolino [;)] Pagliaccio [:o)]
Occhio nero [B)] Eight Ball [8] Accigliato [:(] Timido [8)]
Sconvolto [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Baci [:X] Approvo [^] Disapprovo [V] Domanda [?]

 
Seleziona qui per abbonarti a questo argomento.
   

A N T E P R I M A    D E L L ' A R G O M E N T O
Marramp53 Inviato - 29/10/2011 : 22:51:48
Buona sera a tutti. Sarei curioso di conoscere l'opinione della Piazza sulle varie serie di telefilm in corso di argomento famntascientifico. Mi pare infatti che gli autori statunitensi siano piuttosto attivi in questo momento e ci sono almeno tre serie (Fringe, Falling Skies e Terranova)che hanno un substrato fantascientifico notevole. A cominciare da Falling Skies che, in parte (a mio parere) propone alcune atmosfere de L'Eternauta, il fumetto di Hoesterheld e Lopez. L'operazione di Spielberg pero', al momento e tenendo conto dei futuri sviluppi della narrazione, non mi pare granche' riuscita. Piu' originale Terranova: anche qui c'e' lo zampino del buon Steven che non rinuncia ai suoi amati dinosauri. Ne sono stati presentati in italiano solo quattro episodi m a gia' caratterizzati da alcuni eleemnti che promettono sviluppi interessanti. Il piu' innovativo in assoluto mi sembra essere Fringe dove le tematiche degli universi quantistici (non dimentichiamo la presenza come guest star nella prima serie di Leonard Nimoy) vengono sviluppate con una certa attenzione (ci sono elementi come gli "osservatori" o il "primo popolo") che promettono sviluppi interessanti. Qui, in ballo, c'e' J.J. Abrams e da lui ci si puo' attendere di tutto. Anche se il suo recentissimo Super 8 non e' stato all'altezza delle aspettative (con un ET piu' grosso e incavolato del suo predecessore).
Mi fermo qui e spero di aver suggerito un buon argomento di conversazione (mi sono limitato, com'e' ovvio, alle serie piu' recenti. Nel passato c'e' stato praticamente di tutto...). Attendo un vostro parere.

Mariano
6   U L T I M E    R I S P O S T E    (Prima le piu' recenti)
Quorra Inviato - 04/11/2011 : 18:01:24
Un film molto discusso "I Guardiani del Destino", il fatto che sia tratto da Dick lo ha messo sotto la lente d'ingrandimento dei puristi dickiani. Io l'ho visto e mi e' anche piaciuto molto. Un film delicato e allo stesso tempo avventuroso, che affronta uno degli argomenti a me cari: il Destino con la D maiuscola. Non ho ancora letto il racconto ma sembra che il film si sia ispirato per poi seguire una sua linea. Quello che ripeto sempre, e' che non e' facile fare un film dagli scritti di Dick, anzi, direi che e' un'impresa!
Un bel film che rivedrei volentieri... e quelle porte (stile Monster & Co.) che meraviglia.
Di George Nolfi come sceneggiatore ho apprezzato tantissimo "Ocean's Twelve", anche se "I Guardiani del Destino" ha ben poco di "Ocean's 12", ogni tanto richiama invece Jason Bourne (al di la' della presenza di Matt Damon)
"Contagion" non l'ho visto, quindi posso solo attendere di leggere un tuo parere. Ciao!

Quorra
Marramp53 Inviato - 04/11/2011 : 12:05:18
Ciao Quorra: niente "fuoco amico", siamo dalla stessa parte. Cioe', meno male che c'e' J.J. Abrams. E sono totalmente d'accordo con te per quanto riguarda il Grande Fratello (ormai "bollito" visto il vistosissimo calo d'ascolti). Credo pero' che non si debba disperare perche' di gente che non intende mettere il cervello all'ammasso ce n'e' piu' di quanta si creda. Ma qui rischiamo di uscire dal tema e non mi sembra giusto per gli amici che ci leggono. E che, magari vorrebbero dire la loro. Allora ti propongo un'ulteriore commento su I Guardiani del destino (tratto a quanto dicono da "Squadra riparazioni" di Dick)con Matt Damon ed Emily Blunt. Mi e' parso dopo averlo visto, un film da 6+ o, meglio, da 7-, comunque da premiare con la sufficienza. Ne hai qualche contezza? Mi piacerebbe avere un tuo parere. Ho in programma poi di vedere Contagion che riunisce un bel plot di attori e che torna sull'epidemia disastrosa (non alla Captain Trip ma quasi...).
Per adesso mi fermo qui perche' sulla posta della redazione sono arrivati un po' di comunicati e devo darci un'occhiata.
Quindi un salutone a te e a tutti gli amici di PdS e a presto...

Mariano
Quorra Inviato - 03/11/2011 : 19:57:21
Ciao Mariano, sempre a difesa di "Super 8", ti sottolineo che Abrams ha fatto esattamente quello che aveva preannunciato al pubblico di sci-fi: un film costruito sulle citazioni per omaggiare Spielberg e il cinema fantascientifico degli anni '80 (alla fine ha omaggiato anche Stephen King). Non scendo nella discussione relativa a chi puo' aver colto o meno, purtroppo in Italia o parli del Grande Fratello (quello televisivo non certo quello Orwelliano) o sei un incompreso... ho gia' detto tutto.
Comunque, sono felice di poterne discutere in questo forum A presto!

Quorra
Marramp53 Inviato - 03/11/2011 : 11:18:09
Carissima Quorra,
volevo precisare che ho visto Super 8 godendomelo tutto, proprio per le centinaia di rimandi che tu, nella tua recensione, hai cosi precisamente individuato. L'unica perplessita' che ho avuto al termine del film e' stata proprio quella relativa ai suoi tanti punti di forza che, al tempo stesso, possono trasformarsi in punti di debolezza. Almeno per uno spettatore non troppo attento. Un "esperto" di FS che segue il genere anche al cinema, sa individuare le tante chicche che Abrams ha inserito. Lo spettatore "medio" (senza discriminazioni ovviamente) puo' trovare piu' difficolta' a comprendere il mondo preadolescenziale che Abrams ha voluto omaggiare. Giustissimi i tuoi rimandi ai Goonies o a Stand by me. E splendida l'interpretazione della giovane Fanning che in alcuni momenti rimempiva lo schermo con una forza che la piu' conosciuta sorella non ha mai avuto. Ma, tornando a quanto stavo dicendo a proposito dell'"eccesso" di citazioni, credo che sia proprio quello il vero anello debole di una costruzione peraltro affascinante come quella voluta da Abrams. Gli stessi occhi umanamente desolati dell'alieno (non dico altro per chi non abbia visto il film) sono una copia perfetta di quelli angosciati di ET. Che pero' era un "bambino perduto", mentre il suo omologo in Super 8 e' un diciassettenne incavolato, una sorta di Black Block alieno che tenta in tutti i modi (nessuno escluso) di trovare un soluzione al suo problema: tornare a CASA!!!
Comunque vedo che siamo d'accordo su Fringe (ancora J.J. Abrams) di cui, negli Usa, dovrebbe esere gia' in giro la quarta serie. Ottimi tutti i personaggi (l'umanissima, doppia, Anna Torv/Olivia Dunam), le tematiche, affrontate con molta attenzione e con un "garbo" che e' mancato al fin troppo ambizioso Flashforward.
Se avrai occasione di dare un'occhiata alle altre due (targate Spielberg)spero concorderai con me nel leggere in Falling Skies qualcosa (ma solo qualcosa) delle atmosfere asfissianti de L'Eternauta (siamo nello sterminato campo dei fumetti di FS ma lo considero una vera pietra miliare nel genere delle invasioni aliene).
Un caro saluto e apresto rileggerti.


Mariano
Quorra Inviato - 02/11/2011 : 17:52:38
Ciao Mariano, volevo rispondere al tuo argomento che rientra proprio nella mia personale sfera d'interesse. Non ho ancora visto Falling Skies e Terranova, quindi non posso commentare, ma mi soffermo volentieri su J.J. Abrams e "Fringe". La ritengo una delle serie Tv piu' belle nel campo sci-fi, e benche' sembri ispirarsi a "X-Files", ritrovo invece in "Fringe" una ben piu' ampia cultura televisiva e cinematografica che include numerosi richiami a film e serie Tv.
"Fringe" tratta uno degli argomenti piu' ostici della fantascienza con semplicita', riuscendo a fare intrattenimento e divulgazione scientifica - in realta' si tratta di scienza di confine, ancor meglio! -
La splendida caratterizzazione dei personaggi, i dialoghi ironici e a volte folli ma parecchio intelligenti e la capacita' di spiegare a chiunque l'argomento in campo, la rendono a tutt'oggi la piu' utile delle serie Tv, nonche' la piu' intrigante.
Sempre parlando di Abrams: peccato che tu non abbia apprezzato "Super 8" e' un piccolo capolavoro, ti rimando alla lettura della mia recesione:
http://www.posthuman.it/index.php?option=com_content&task=view&id=304&Itemid=1
Poi mi dirai


Quorra
syllon Inviato - 30/10/2011 : 10:30:26
Non seguo molto i telefilm (tranne i classici); pero' Spielberg e' Spielberg . Le tematiche quantistiche, in genere, sono trattate in modo molto approssimativo, forse per la loro difficolta' di digestione e per non intrecciare troppo i fili in testa allo spettatore che non sempre e' un laureato in fisica. Comunque, mi hai incuriosito e penso che daro' un'occhiata a queste ultime produzioni.

A.F.D.

La Piazza delle Stelle © 2009-2010 Edizioni Della Vigna Vai all'inizio della pagina
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06