La Piazza delle Stelle
La Piazza delle Stelle
Home | Profilo | Registrazione | Argomenti attivi | Membri | Cerca | FAQ
 Tutti i forum
 Libri
 Libri fantastici delle Edizioni Della Vigna
 Kronos di Claudio Chillemi

Nota: Devi essere registrato per inserire una risposta.
Per registrarti, clicca qui. La registrazione e' gratuita.

Dimensioni dello schermo:
Nome utente:
Password:
Metodo di formattazione:
Formato: GrassettoCorsivoSottolineatoBarrato Allineato a sinistraCentratoAllineato a destra Separatore orizzontale Inserisci collegamentoInserisci e-mail Inserisci codiceInserisci citazioneInserisci elenco
   
Messaggio:

* HTML NON attivo
* Forum Code ATTIVO
Faccine
Sorriso [:)] Grande sorriso [:D] Figo! [8D] Arrossisco [:I]
Linguaccia [:P] Cattivo [):] Occhiolino [;)] Pagliaccio [:o)]
Occhio nero [B)] Eight Ball [8] Accigliato [:(] Timido [8)]
Sconvolto [:0] Arrabbiato [:(!] Morto [xx(] Assonnato [|)]
Baci [:X] Approvo [^] Disapprovo [V] Domanda [?]

 
Seleziona qui per abbonarti a questo argomento.
   

A N T E P R I M A    D E L L ' A R G O M E N T O
Avatar Inviato - 10/02/2010 : 14:08:23
Innanzitutto complimenti per la veste editoriale che trovo molto bella, bella la copertina, belli i due disegni interni. Passando al romanzo, mi sembra una gran bella storia, intrigante, piena di colpi di scena con un finale assolutamente magnifico.Chillemi ha un modo di scrivere
elegante (in alcuni casi anche troppo, primo appunto al romanzo); cita' i romanzi e il cinema alglosassone, ma appunto li cita, non li copia o li plagia. Certo, anche Kronos ha i suoi difetti, ad esempio e' un romanzo troppo al maschile, le figure femminili sono poche e non del tutto definite; ma come contraltare ha alcuni personaggi maschili mirabili: il poliziotto, Torres, mi pare si chiami, e' spassosissimo caratterizzato in modo magnifico. Il cattivo capo della Kronos e' un eccellente villan degno di un fumetto d'autore.
Sono curioso di conoscere altre impressioni su Kronos da parte dei lettori del forum.
Maurizio
15   U L T I M E    R I S P O S T E    (Prima le piu' recenti)
syllon Inviato - 12/06/2012 : 12:12:11
Ecco, Serenity, visto che l'ha scoperto diffondi, diffondete tutti, il Verbo: gli autori italiani a volte sono bravi quanto quegli altri li'. Anzi, spesso pure piu' bravi.

A.F.D.
serenity Inviato - 12/06/2012 : 11:23:45
Acquistato questo libro alla recente Sticcon/Italcon (una convention mozzafiato, bellissima per contenuti, ospiti, intrattenimento e possibilita' di fare shopping; unico neo, a volte gli eventi si sovrapponevano). Un romanzo bellissimo, l'ho letto in tre giorni Si tratta di pura fantascienza ma anche di puro noir con un pizzico di humor, un miscuglio esplosivo. Ted Torres grandioso, il fatto che comprenda ogni cosa ma fa sempre un buco nell'acqua e', ad un tempo, esilerante e profondo. Mi e' piaciuto anche il goffo personaggio di Jeff Coen, anche se a volte le sue battute sono un po' gratuite. La parte finale, quando entrano nel sistema di ventilazione della Kronos e' fenomenale, mi sono immaginata il film. Il persoonaggio che mi sembra un po' sottotono e' Lasisi, credo che sia un'occasione sprecata, sarebbe stato bene approfondirlo. Ma, sono piccolezze, il "ritrovamento del cadavere" a meta' libro (e non dico di piu') e il colpo di scena finale, sono da grande best seller Francamente non pensavo che autori nostrani sapessero coniare un romanzo dal respiro internazionale Complimenti a Claudio Chillemi, che non conoscevo e che mi e' stato presentato da una mia amica che aveva gia' letto i suoi libri e lo conosce da parecchi anni. In altra parte del forum scrivero' anche del Lato Oscuro....
Serena
gioverbi Inviato - 15/03/2012 : 17:03:25
Il gentilissimo professore Chillemi, con cui ho avuto modo di chiacchierare l'altra sera durante un incontro scuola/famiglia, mi ha dato da leggere questo libro che, devo dire, ho gustato in un paio di giorni con grande interesse. Si tratta di un romanzo godibilissimo, con un intreccio che lascia col fiato sospeso fino alla fine. Il personaggio del poliziotto e' di una simpatia contaggiosa. TRovo, invece, poco approfonditi i personaggi femminili; credo che l'amante del protagionista sarebbe stato un "tipo" da romanzo Noir d'altri tempi...Intrigante l'idea che sta alla base del romanzo, vale a dire i tempi/universi paralleli. Rispetto a Federico trovo incredibile la differenza di stile, lessico, ambientazione e intreccio; quasi che i due romanzi siano scritti da autori differenti. Solitamente quando leggo due o piu' libri dello stesso autore riesco immeditamente a trovare i punti salienti dello scrittore, tra Federico e Kronos, no. Ora mi tocchera' trovare Il Lato Oscuro della Kronos, Chillemi mi ha detto che una fumettoteca a Catania vende il libro e sono curioso di leggerlo, vuol dire che andro' a cercarlo (e a comprarmi anche la copia personale di Kronos).
Claudio Chillemi Inviato - 02/03/2012 : 10:39:05
La seconda volta fuori tema?E' bello far parlare di se', ma e' ancora piu' bello dare vita a discussioni di interesse generale Speriamo che da tanto parlare esca fuori qualcosa di buono! Comunque, grazie a chi ha ancora qualcosa da dire su Kronos, e sono passati due anni...
Admin Inviato - 25/02/2012 : 17:08:53
Visto che Kronos e' andato per la seconda volta fuori argomento (sempre intorno al 20 febbraio...), ho spostato le risposte successive nella loro sede piu' appropriata http://www.edizionidellavigna.it/forum/topic.asp?TOPIC_ID=50


Edizioni Della Vigna
Luigi Petruzzelli
Admin Inviato - 20/02/2012 : 18:06:56
quote:
Inserito originariamente da leonessa

A questo punto domanda all'editore, e' un "best seller"?


Diciamo che e' posizionato bene all'interno delle vendite di libri di fantascienza italiana pubblicati da un microeditore...

Edizioni Della Vigna
Luigi Petruzzelli
leonessa Inviato - 20/02/2012 : 17:38:25
Su Kronos, cosa dire? Un libro che mi ha completamente spiazzato, soprattutto il finale totalmente inaspettato che mi fa capire molte cose del seguito, che, pero', ho letto prima Mi sono incartata! Insomma, un bel romanzo. Trovo i dialoghi molto frizzanti e intriganti, le descrizioni del mondo futuro plausibili e, per alcuni versi, sorprendenti. I personaggi: ottimissimo (ma non si puo' dire) Torres; inquietante Ronald Bean III (anche se a volte "suona" di gia' visto, ma e' solo una mia impressione); divertente Jeff Coen e divertenti i suoi duetti con Stein/Bacchaus (anche se a volte rompono un po' il ritmo del racconto); forse un po' troppo stereotipate le due donne della storia; assolutamente affascinante il protagonista, Steven, che per gran parte della storia sembra un pesce fuor d'acqua per poi prendere decisamente in mano il suo destino. Ho letto con attenzione tutti i post di questo forum dedicati a Kronos e devo dire che mi accordo all'impressione generale: un ottimo romanzo, di quelli "seri", di quelli che portano sul dorsetto le parole "best seller". A questo punto domanda all'editore, e' un "best seller"?
Giorgio Inviato - 11/05/2011 : 12:55:15
Finito di leggere Kronos, devo dire che la prima impressione e' stata di un ottimo romanzo di fantascienza, solido, completo, con la giusta dose di suspance. Cosa mi e' piaciuto: Ted Torres, un personaggio decisamente intrigante; il finale del romanzo, totalmente inaspettato; l'ambientazione, che ti fa sembrare il futuro una cosa, come dire?, reale. Cosa mi e' piaciuto di meno: quasi nulla, forse la mancanza del gentil sesso, ho visto che altri hanno notato come vi siano pochi personaggi femminili, ; e forse qualche battuta di Jeff Coen, un po' stonata (ma, d'altra parte, ci sono battute veramente riuscite, e quindi...). Ho visto che Chillemi ha scritto un racconto ambientato nello stesso universo di Kronos, ora me lo leggo, lavoro permettendo .
Giorgio
mcl Inviato - 17/01/2011 : 11:38:29
Conosco Claudio come un ottimo insegnante e collega, un ottimo regista, un ottimo scrittore di opere teatrali... ma adesso che ho letto i suoi libri, posso dire di conoscere Claudio anche come un ottimo romanziere!
Sono di parte? Non so... ma devo dire che Kronos mi ha lasciato veramente entusiasta! Una scrittura piacevole e scorrevole, una trama che ti intriga fin dall’inizio e un finale per niente scontato, anzi...

P.S. Complimenti anche ad Alexa Cesaroni per la magnifica copertina!


mc
Claudio Chillemi Inviato - 09/10/2010 : 07:48:47
Sono molto contento del fatto che a quasi un anno dalla pubblicazione il mio romanzo continui a sfornare dibattiti e pareriMi permetto di intervenire nella discussione perche' sono assulutamente concorde con Syllon, sulla questione degli stereotopi che "fanno male ai lettori". Ringrazio anche Marco.kapp per il giudizio estremamente circostanziato, lo prendo (e spero che sia) come una critica costruttiva.
syllon Inviato - 04/10/2010 : 20:22:09
Quello che volevo dire e' che spesso gli stereotipi possono allontanare i lettori intelligenti da un buon libro. La fantascienza e' solo uno dei tanti casi. Quello che e' successo a te ne e' un esempio lampante e personalmente mi fa molto piacere. Ciao.

A.F.D.
matesa Inviato - 04/10/2010 : 20:14:26
Ho saputo dei thriller fantascientifici, mi sono informata. Come so bene che la fantascienza non e' solo astronavi, ho parlato di astronavi per fare un esempio. Ma quello che mi e' piaciuto di Kronos non e' la componente thriller, anzi, il romanzo di Chillemi ha poco di thriller. Quello che mi e' piaciuto e il logorante e intrigato rapporto tra Torres e Steve Kronenberg, protagonista del libro. Una sorta di procedural police, come lo chiamerebbero gli americani. Torres sa che Steve nasconde qualcosa, Steve nasconde qualcosa ma non sa nemmeno lui cosa nasconde, ed entrambi alla fine devono indagare per risolvere la vicenda. Alla fine i due giungeranno ad una conclusione che non rappresenta tutta la verita'. Questo e' qualcosa che, da lettrice di gialli da oltre 4 decadi, non mi era mai capitato di leggere, potrei dire che assomiglia a qualcosa di Chandler, o al Tenente Colombo, magari con un pizzico di investigazione introspettiva alla Maigret. Insomma, mi e' piaciuto, perche' andarlo a relegare verso un tipo o un altro di scrittore e personaggio. Comunque, singrazio il signor syllon per la precisazione. Maria Teresa.
syllon Inviato - 04/10/2010 : 19:11:09
quote:
Inserito originariamente da matesa

Salve a tutti. Sono nuova del forum e della fantascienza. Ho comprato il libro di Claudio Chillemi durante la Convention Aetnacon a Catania, sabato scorso. L'ho letto abbastanza rapidante, scorre bene e senza intoppi fino alla fine. Come detto non sono una patita del genere, ma d'altro canto, divoro gialli dall'eta' di 14 anni, quindi da ben 4 decenni. Devo dire che, come giallo, Kronos e' straordinario. La suspance e' ben distribuita durante tutto il corso del libro, Ted Torres e' un detective molto accattivante, e gli ambienti in cui si muove sono descritti in modo perfetto, e per questo sono d'accordo con il signor marco.kapp. Mi trovo, invece, in disaccordo con lui sui dialoghi che ho trovato assolutamente brillanti e ricchi di verve. Dove il romanzo mi e' sembrato perdere snalto e' la parte piu' proprietamente fantascientifica, ma, come detto, non sono una patita del genere e cambio canale all'apparire di un'astronave, spero mi perdoniate. Ora, dopo Kronos, mi tocca leggere anche Federico dello stesso autore, anche se mi hanno detto che e' un romanzo per ragazzi, al limite lo passo a mia figlia. Un saluto, Maria Teresa.



La fantascienza non e' solo astronavi. Ed esistono ottimi thriller con ambientazione fantascientifica. Kronos e' uno dei tanti.

A.F.D.
matesa Inviato - 04/10/2010 : 19:03:43
Salve a tutti. Sono nuova del forum e della fantascienza. Ho comprato il libro di Claudio Chillemi durante la Convention Aetnacon a Catania, sabato scorso. L'ho letto abbastanza rapidante, scorre bene e senza intoppi fino alla fine. Come detto non sono una patita del genere, ma d'altro canto, divoro gialli dall'eta' di 14 anni, quindi da ben 4 decenni. Devo dire che, come giallo, Kronos e' straordinario. La suspance e' ben distribuita durante tutto il corso del libro, Ted Torres e' un detective molto accattivante, e gli ambienti in cui si muove sono descritti in modo perfetto, e per questo sono d'accordo con il signor marco.kapp. Mi trovo, invece, in disaccordo con lui sui dialoghi che ho trovato assolutamente brillanti e ricchi di verve. Dove il romanzo mi e' sembrato perdere snalto e' la parte piu' proprietamente fantascientifica, ma, come detto, non sono una patita del genere e cambio canale all'apparire di un'astronave, spero mi perdoniate. Ora, dopo Kronos, mi tocca leggere anche Federico dello stesso autore, anche se mi hanno detto che e' un romanzo per ragazzi, al limite lo passo a mia figlia. Un saluto, Maria Teresa.
marco.kapp Inviato - 30/08/2010 : 09:23:23
Finita la lettura di Kronos due giorni fa.
Il romanzo mi e' sembrato ricco di idee (che avrebbero meritato un maggior spazio, come ad es. il cronovirus) ma lento, con dialoghi pesanti e battute difficili da digerire. La tensione narrativa stenta a decollare, poiche' le azioni dei personaggi vengono annunciate prima di essere compiute, togliendo al lettore la soddisfazione di scoprire man mano la trama. I protagonisti mi sembrano un po' stereotipati e poco approfonditi psicologicamente. La descrizione degli ambienti e' pero' ben curata.

Lettore di Fantascienza

La Piazza delle Stelle © 2009-2010 Edizioni Della Vigna Vai all'inizio della pagina
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06