La Piazza delle Stelle
La Piazza delle Stelle
Home | Profilo | Registrazione | Argomenti attivi | Membri | Cerca | FAQ
Utente:
Password:
Salva password
Password dimenticata?

 Tutti i forum
 Spazio Editori
 Generico...
 Le pari opportunita' nei concorsi letterari
 Nuovo argomento  Rispondi all'argomento
 Versione stampabile
Autore Argomento precedente Argomento Argomento successivo  

luciana
Utente ordinario

Italia
131 Post

Inviato - 22/03/2010 :  22:31:04  Mostra profilo  Cita e rispondi
Chiedo scusa, non sapevo dove postare l'argomento. Mi sembrava vagamente di carattere legale, e ho deciso di metterlo qui.
Girovagando in internet mi sono imbattuta in questo concorso letterario: http://www.cinquegiornatelesbiche.org/doc/Regolamento_UN_RACCONTO_AL_GIORNO.pdf e mi chiedevo se il bando non viola le pari opportunita' dal momento che da' per scontato che a vincere sia un'autrice (v. terz'ultima riga). Tra l'altro non viene specificato l'argomento del racconto da presentare, quindi per quale motivo dovrebbe essere per forza una donna a vincere? E se il racconto fosse scritto da un uomo che racconta la sua esperienza di essere stato mollato dalla sua donna che scopre di essere lesbica? O se venisse scritto da un figlio maschio che scopre che la madre ha una relazione extraconiugale con una donna?
Insomma, volevo sapere se il concorso, al di la' della nebulosita' col quale e' presentato, nega il diritto ai maschi di vincere e, di conseguenza, viola le norme sulle pari opportunita' nel mondo dell'arte.

Robottina Stellare

Milland
Moderatore

Italia
156 Post

Inviato - 25/03/2010 :  00:11:27  Mostra profilo  Visita l'homepage di Milland  Cita e rispondi
Ho dato una occhiata all'indirizzo fornito. Quel che faranno i/le responsabili dell'iniziativa non lo so, ma dal bando, per come e' presentato, non dovrebbero derivare problemi di discriminazione tra autrici donne e autori uomini. Infatti il femminile "autrice", salvo riserve mentali, dovrebbe assumere lo stesso valore che ordinariamente hanno alcuni termini declinati al maschile. Tipo: dire uomini per significare l'umanita'. In questo caso autrice starebbe anche per autore.
Questo a rigor di logica. Qualche dubbio pero' ce l'ho anche io. L'unica sarebbe chiedere delucidazioni alle organizzatrici. Se nel corso delle prossime settimane scrivero' un racconto in argomento, credo proprio che mi azzardero' a farlo.

Milland
Vai all'inizio della pagina

Milland
Moderatore

Italia
156 Post

Inviato - 25/03/2010 :  00:13:15  Mostra profilo  Visita l'homepage di Milland  Cita e rispondi
A proposito: grazie Robotina per tutte le notizie che fornisci! Generalmente molto interessanti.

Milland
Vai all'inizio della pagina

luciana
Utente ordinario

Italia
131 Post

Inviato - 25/03/2010 :  17:46:27  Mostra profilo  Cita e rispondi
Ok grazie Milland.
Io non sono interessata a partecipare al concorso. La mia era solo una pura curiosita'.
In effetti mi veniva spontaneo pensare che essendo stato bandito da un'associazione lesbica, dessero per scontato che partecipassero solo donne, dimenticando che ci sono anche i trans e gli indecisi come Norrie :
http://donna.fanpage.it/australia-ne-uomo-ne-donna-dichiarata-prima-persona-senza-sesso-specifico/

Robottina Stellare
Vai all'inizio della pagina

Milland
Moderatore

Italia
156 Post

Inviato - 29/03/2011 :  14:40:46  Mostra profilo  Visita l'homepage di Milland  Cita e rispondi
Io un sesso specifico ce l'ho, eccome. Bello definito. Pero' mi sto precipitosamente avvicinando a un'eta' in cui diventa sempre meno significativo averlo, bello definito o meno.
Chissa' se anche gli anzianotti devono considerarsi esclusi dal concorso?

Milland
Vai all'inizio della pagina
  Argomento precedente Argomento Argomento successivo  
 Nuovo argomento  Rispondi all'argomento
 Versione stampabile
Vai a:
La Piazza delle Stelle © 2009-2010 Edizioni Della Vigna Vai all'inizio della pagina
Powered By: Snitz Forums 2000 Version 3.4.06